Crea sito

Come apprezzare un viaggio in solitaria e dubbi

Quando si pensa di partire per una vacanza e la si immagina si pensa sempre a chi portare con noi.

In effetti, sempre che non siate abituati a viaggiare da soli, anche il solo pensiero potrebbe farvi dubitare e preoccupare. Cosa fare da soli? Come organizzarsi? Non mi sentirò troppo solo? Non sarà troppo pericoloso? Queste sono solo alcune delle domande che probabilmente vi saltano alla mente quando ci pensate. Beh vi assicuro che viaggiare da soli è fattibilissimo, anzi, è un’esperienza che credo tutti dovrebbero provare nella loro vita almeno una volta.
Cosa fare da soli? La risposta è molto semplice. Qualsiasi cosa vogliate quando la volete. Viaggiare da soli infatti permette di poter fare tutto ciò che si vuole senza dover scendere a compromessi con nessuno. Questo perché generalmente anche quando si hanno passioni simili c’è sempre qualche punto su cui non si è d’accordo e una delle persone deve cedere in favore dell’altra. Viaggiando da soli non avviene, non c’è nessuno che impedisca di fare ciò che si vuole e si ha la piena libertà sulle attività da fare. Non vi sembra una cosa meravigliosa? Io sono elettrizzata al solo pensare a tutta quella libertà.

Come organizzarsi? Allo stesso modo che se foste in gruppo. Prima si sceglie il periodo, poi il modo di raggiungere la destinazione, l’alloggio ed è fatta. Poi siete liberi di fare ciò che volete. Se invece l’organizzazione vi preoccupa in ogni caso perché non siete abituati a organizzare un viaggio o semplicemente non vi va di fare tutto da soli vi potete affidare tranquillamente ad un’agenzia di viaggi che vi aiuterà ad organizzare tutto passo passo.
Non mi sentirò troppo solo? Può sembrare ad una prima riflessione che viaggiare da soli significhi stare isolati dal resto del mondo e non parlare quasi con nessuno. Il pensiero solo fa accapponare la pelle perché essendo animali sociali ricerchiamo il contatto con i nostri simili. Proprio per questo motivo molto probabilmente non vi sentirete da soli durante il viaggio. Può sembrare un controsenso ma adesso vi spiego. Stare da soli vi porterà a comunicare più facilmente con le persone intorno a voi e ad instaurare legami con quelle più disparate. Poi come voi sicuramente ci saranno altri viaggiatori solitari con cui poter condividere pezzi di viaggio insieme.
Non sarà troppo pericoloso? In realtà non è pericoloso viaggiare da soli. Basta mantenere le solite precauzioni che si tengono anche a casa. Niente di più e niente di meno. A casa vostra uscite tranquillamente da soli, quindi perché non poterlo fare anche all’estero. In fondo si tratta soltanto di un paese diverso niente di cui dover essere troppo preoccupati. Con questo non dico che non dobbiate stare attenti, quello lo dovete fare sempre, dico che la paura non dovrebbe fermarvi dal viaggiare soli.
Per non parlare dei punti bonus del viaggiare da soli. Ne ho già parlato in altri post però mi sembra giusto ripeterli. Viaggiando in solitaria si scoprono lati nuovi del proprio carattere, i propri punti di forza come le debolezze, si superano le proprie paure perché non ci si può appoggiare a nessuno e si cresce. Si matura mentalmente, ci si arricchisce e si vivono esperienze incredibili.
E voi? Avete mai viaggiato da soli?

Share and like:

Lascia un commento